Amministrazione Trasparente (D.Lgs. 33/2013) come modificato dal D.Lgs. 97/2016




Accesso civico
DISCIPLINA DELL'ACCESSO CIVICO L'istituto dell'accesso civico, introdotto nell'ordinamento dal D.Lgs 14 marzo 2013 n. 33 e modificato con l'entrata in vigore del D.Lgs. 25 maggio 2016 n. 97, riconosce a chiunque il diritto di accedere ai documenti, informazioni e dati in possesso delle pubbliche amministrazioni, con i limiti e le esclusioni previste dall'art.5-bis del D.Lgs 14 marzo 2013 n. 33. La norma riconosce due particolari fattispecie di accesso: l'accesso "semplice" e l'accesso" generalizzato". L'accesso civico “semplice” (art. 5 comma 1) consente a chiunque di richiedere la pubblicazione di documenti, informazioni e dati per i quali il “Decreto Trasparenza” (D.Lgs. 33/2013) prevede l'obbligo della pubblicazione, qualora la loro pubblicazione sia stata omessa. L'accesso civico “generalizzato” (art. 5 comma 2) consente a chiunque, indipendentemente dalla cittadinanza italiana e dalla residenza nel territorio comunale, di accedere ai dati e ai documenti, in possesso dell'Amministrazione Comunale, ulteriori rispetto a quelli per i quali sia previsto uno specifico obbligo di pubblicazione. La richiesta non deve essere motivata, è gratuita e deve essere presentata al Responsabile della Trasparenza, Dott.ssa Diodorina Valerino Non è richiesta una modulistica specifica.


Limiti all'accesso civico La richiesta di dati e documenti ulteriori (così definiti dall’art. 5-bis del D.Lgs. 33/2013) incontra i seguenti limiti e condizioni: 1) per interessi pubblici: a) la sicurezza pubblica e l'ordine pubblico; b) la sicurezza nazionale; c) la difesa e le questioni militari; d) le relazioni internazionali; e) la politica e la stabilità finanziaria ed economica dello stato; f) la conduzione di indagine sui reati e il loro perseguimento; g) il regolare svolgimento di attività ispettive; 2) per interessi privati: a) la protezione dei dati personali, in conformità con la disciplina legislativa in materia; b) la libertà e la segretezza della corrispondenza; c) gli interessi economici e commerciali di una persona fisica o giuridica, ivi compresi la proprietà intellettuale, il diritto di autore e i segreti commerciali. Ulteriori limiti si incontrano nei casi di Segreto di Stato e negli altri casi di divieti di accesso o divulgazione previsti dalla legge. Se i suddetti limiti riguardano soltanto alcuni dati o alcune parti del documento richiesto, è consentito l'accesso agli altri dati o alle altre parti.
Nota Informativa



Attenzione
Modulo Amministrazione Aperta (ex. art.18) non abilitato
Richiesto codice PIN
Operazione in corso
Anteprima